L’importanza del premio nell’addestramento e nel lavoro del cane da tartufi

0
473
Cibo per cane corso

20080312_FOTO_cane_da_tartufo_d0

Addestrare un cane da tartufi oggi è molto più semplice che in passato quando si usavano le maniere forti. Gridare o, peggio, picchiare un animale ottiene infatti il solo risultato di creare paura e giotto-tartufo1tensione che deconcentrano impedendo di apprendere rapidamente.
Le punizioni inoltre non formano cani ubbidienti, ma cani che fanno quel che gli si chiede solo per paura e per non essere puniti, ma che alla prima occasione si ribellano fuggendo o aggredendo.

Il modo più efficace per addestrare il nostro cane con giochi, esercizi e regole di ubbidienza è quello del rinforzo positivo. Nelle prime fasi dell’addestramento questi rinforzi positivi o premi sono piccoli bocconi di cibo e tante coccole e carezze. Ma come scegliere i premi più adatti per il nostro cane?
È chiaro che trattandosi di cibo e dovendone dare in abbondanza, soprattutto all’inizio, sarà importante tenere sotto controllo quanto mangia il nostro cane durante le sessioni di addestramento regolando di conseguenza la quantità di cibo che assume.

I PREMI GIUSTI

  • Snack per cani: i premi per cani in commercio (biscotti, bastoncini e croccantini) hanno il vantaggio di essere già porzionati e quindi di poter essere messi in tasca e portati sul campo di addestramento in modo molto pratico. Ma possono contenere molti additivi alimentari, soprattutto se sono di bassa qualità.
  • La sua pappa porzionata: in alternativa potete usare il solito cibo del vostro cane suddiviso in piccole porzioni. In questo modo è più semplice anche sapere quanto togliere dalla razione dei due pasti principali, e inoltre i premi a basi di carne sono considerati i migliori. Ma può essere meno pratico degli snack soprattutto se si tratta di cibo umido.
  • Snack fai-da-te: un’altra alternativa che media tra snack e pappa porzionata. In pratica si tratta di preparare snack solidi e pratici da portare in tasca partendo da prodotti salutari che confezioniamo noi come  pezzi di fegato.

I PREMI SBAGLIATI

  • Gli alimenti a elevato apporto proteico o lipidico come formaggio o cioccolato non sono adatti per l’alimentazione del cane e quindi nemmeno come premio per l’addestramento.
  • Vanno evitati anche tutti i prodotti per alimentazione troppo ricchi in additivi come zucchero e sale che potrebbero causare problemi di salute, e a base di sostanze eccitanti che aumentano il rischio di iperattività.

fonte: andareatartufi.com

Non ci sono ancora voti, pensaci Tu!

Valuta questo Articolo

il portale sugli animali